Annuncio choc dell’università di Southampton che offre ben 4mila euro a chi, volontariamente, vuole farsi infettare con il batterio della pertosse allo scopo di ottenere informazioni scientifiche nell’ambito di un progetto per migliorare gli effetti del vaccino. Nello specifico si cercano 35 giovani che abbiano tra i 18 e i 45 anni e che si vogliano sottoporre a questo insolito esperimento per testare la reazione del batterio che verrà spalmato nel loro naso. I ragazzi, tra l’altro, dovranno vivere in isolamento per 17 giorni: in cambio verrà offerta la cifra di 4mila euro.

L’università vuole migliorare il vaccino contro la pertosse

E non è finita qui. Verranno selezioni anche i cosiddetti “portatori sani” che, anche se non hanno alcun sintomo, sono in grado di infettare altre persone con il batterio della pertosse. Un esperimento che servirà non solo a migliorare i vaccini ma anche le modalità di trasmissione del batterio. I giovani verranno fatti sostare nelle cosiddette “stanze della tosse” dove i ricercatori chiederanno loro di palare, cantare e tossire così da analizzare meglio la diffusione del batterio attraverso le gocce di saliva.

“L’esperimento è sicuro ed eticamente corretto. I volontari potranno abbandonarlo in qualsiasi momento” ha spiegato il coordinatore dello studio sulla pertosse, Roberto Read.