E’ tutto pronto per la grande manifestazione del Movimento Cinque Stelle che si terrà da domani mattina al Foro Italico di Palermo. Sono attese 100 mila persone per un totale di 138 gazebo e tre palchi. Una kermesse in grande, in controtendenza rispetto a quella della festa nazionale de l’Unità di Catania che ha registrato scarsa affluenza e disordini durante l’intervento finale del Premier Matteo Renzi. A Palermo, invece, sono attesi i due sindaci Chiara Appendino e Virginia Raggi – al centro delle polemiche in queste settimane – oltre ai big del M5S Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista.

M5S, Beppe Grillo è già a Palermo

Guest star della kermesse del Movimento Cinque Stelle sarà senza dubbio Beppe Grillo che non arriverà in mongolfiera (visto che sul Foro Italico vige la no fly zone, ndr). Stando alle prime indiscrezioni, il leader del Movimento si troverebbe già a Palermo, pronto ad abbracciare i suoi elettori. Grande novità sarà l’intervento di Davide Casaleggio, figlio di Gianroberto, mentre su Beppe Grillo – che “sarà blindatissimo” – non trapelano notizie. Potrebbe intervenire già domani pomeriggio ma non ci sono ancora notizie ufficiali.

M5S, oltre a Grillo anche Davide Casaleggio

Presenti, inoltre, Rosita Celentano e l’attore palermitano Claudio Gioè nelle vesti di conduttori oltre al dj Gigi D’Agostino. Alessandro Di Battista ha già fatto sapere che arriverà in moto da Siracusa mentre l’inizio della kermesse è prevista per domani intorno alle 10. Il palco centrale, nello specifico, verrà aperto a partire dalle 18. “A tutti gli attivisti e ai rappresentanti istituzionali del Movimento rivolgo il mio benvenuto, ringraziandoli per aver scelto Palermo per il loro meeting nazionale” ha detto il sindaco del capoluogo regionale siciliano, Leoluca Orlando.

M5S, la polemica di Pizzarotti

Polemica, invece, da parte del sindaco di Parma Federico Pizzarotti che, a sorpresa, non prenderà parte alla kermesse del Movimento Cinque Stelle: “Non parteciperò perché i vertici del Movimento hanno negato a Parma, ai suoi consiglieri comunali e agli attivisti la possibilità di installare il gazebo informativo, al contrario di quello che è avvenuto nelle edizioni precedenti. Il gazebo non è soltanto un tendone e quattro aste, ma rappresenta e simboleggia l’esistenza del Movimento Cinque Stelle nei vari territori”.