Un ristoratore cinese residente a Firenze aveva trasformato il suo garage in un mattatoio clandestino. L’uomo macellava i cani per poi servirli nel suo ristorante all’insaputa dei clienti. La macabra scoperta è stata effettuata dalle forze dell’ordine a seguito di una segnalazione anonima.

Secondo quanto appurato dagli inquirenti l’uomo si recava regolarmente a “caccia” di cani randagi in tutta la città. I cani venivano macellati illegalmente nel garage e usati per preparare ricette della tradizione cinese da servire ai clienti del ristorante. Le forze dell’uomo hanno immediatamente disposto il sequestro del garage. Anche al locale in cui venivano serviti i piatti a base di carne di cane sono stati posti i sigilli.

Il ristoratore cinese è stato portato in questura per essere interrogato. L’uomo è stato condannato al pagamento di una multa di 30 mila euro. Il “macellaio” dei cani rischia anche il carcere. La vicenda ha sollevato l’indignazione dell’opinione pubblica. Il sospetto che il caso di Firenze non sia isolato è molto alto. In molti altri ristoranti cinesi in Italia potrebbe essere servita carne di cane all’insaputa dei clienti.

In Cina il consumo di carne di cane è legale.  Alla carne di cane vengono attribuite proprietà terapeutiche. Anche in Cina la carne di cane che finisce sulle tavole raramente però proviene da allevamenti controllati che rispettano le norme per la sicurezza alimentare. Secondo quanto denunciato da Animal Asia la carne di cane servita nei ristoranti proviene perlopiù da cani randagi o cani domestici sottratti ai proprietari. Quella di macellare i cani randagi è una pratica comune in Cina. Gli allevamenti infatti non sarebbero convenienti per via degli alti costi e del rischio di epidemie. Molti ristoratori preferiscono  così aggirare le norme sulla sicurezza alimentare per trarre maggiori profitti dal commercio della carne di cane.

La popolazione cinese negli ultimi anni si è mobilitata per cercare di fermare la mattanza degli animali domestici. Una proposta di legge presentata dal deputato Zheng Xiaohe potrebbe presto rendere illegale la macellazione e il consumo di carne di cani e gatti.