Iniziamo subito con il dire che chi si aspettava qualcosa di trasgressivo è rimasto deluso, niente capezzoli alla Istanbul.

Per quanto riguarda invece lo spettacolo, la cinquantenne Madonne si è mostrata sicuramente in forma.

Uno show che ha quasi toccato il sold out e che ha raccolto circa 42.000 fans.

Sul palco tanti riferimenti religiosi e tanta voglia di stupire, ma con pochi risultati.

Croci, fiamme, sangue, insomma, il solito.

In apertura di concerto c’è il singolo che sta facendo impazzire tutti, ‘Girl Gone Wild’ tratto del nuovo e attesissimo disco ‘MDNA’.

Ma non è stato facile vedere l’inizio dello spettacolo.

Infatti, per quanto Martin Solveig, dj che precedeva l’esibizione di Miss Ciccone, sia stato bravo e abbia fatto ballare i fans, tutti hanno comunque fatto caso all’enorme ritardo che la cantante stava portando.

E così via di fischi.

Dopo più di un’ora di attesa, finalmente la musica parte e Madonna entra in scena e lo spettacolo ha inizio.

Un vero dance party che porta in scena non solo i brani più moderni, ma anche quelli dei dischi passati.

Le luci si spengono e i fans di Milano e di Firenze sono già pronti per le repliche del 14 e 16 giugno.