Dopo il successo milanese degli ultimi due anni, con le mostre natalizie a Palazzo Marino, l’esposizione che la National Gallery di Londra ha dedicato al periodo giovanile e quella rivolta alle sue ultime, opere ospitata al Museo del Prado e al Louvre, Raffaello sarà in mostra per la prima volta a Torino alla Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli. Visitabile dal 19 marzo al 28 giugno 2015, la mostra, realizzata in collaborazione con la Soprintendenza speciale per il Polo Museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta, esporrà dunque per la prima volta nel capoluogo piemontese il dipinto “Madonna del Divino Amore”( realizzato, secondo Vasari, da Raffaello, per Lionello da Carpi signore di Meldolla).

L’occasione per presentare al grande pubblico i recenti interventi di studio e di restauro compiuti sull’opera creativa di Raffaello e, in particolare, sul capolavoro del 1515. Attraverso l’utilizzo di supporti digitali, saranno così rese fruibili le indagini riflettografiche che consentono di leggere la struttura interna del dipinto e le numerose variazioni che l’artista vi ha apportato durante la stesura. A dialogare con queste, i disegni e gli schizzi preparatori del maestro urbinate conservati nelle più prestigiose collezioni grafiche europee, due provenienti dall’Accademia Albertina di Vienna e uno dal Museo francese di Belle Arti di Lille.

A partire dal 26 settembre Raffaello tornerà poi alla Reggia di Venaria, con un’altra grande mostra.

Orari: Martedi- domenica dalle 10.00 alle 19.00 | chiuso lunedì

Biglietti: € 10 intero; € 8 ridotto gruppi, over 65 e convenzionati; € 4 ridotto scuole, ragazzi 6/16 anni; gratuito 0/6 anni, disabili, Abbonati Torino Piemonte Musei.

Photo Credits: Pixabay