In quella che viene ora chiamata la “casa degli orrori” una donna di 39 anni aveva nascosto, in scatole separate, i corpicini di suoi sette figli appena nati.

È successo nella città di Pleasant Grove, nello Utah, nella stessa dimora in cui l’assassina viveva con altre tre figlie. A fare la tragica scoperta l’ex marito della donna che ha trovato una di queste “scatole” in garage.

Tra il 1996 e il 2006 Megan Huntsman aveva partorito sette volte, ma subito dopo la nascita aveva ucciso i suoi stessi figli. La donna è stata arrestata con l’accusa di omicidio.

Un portavoce della polizia ha precisato che l’ex marito non è al momento considerato un sospettato. I sette piccoli cadaveri sono stati inviati a un istituto di medicina legale dello Utah per l’autopsia, per determinare le cause della morte.