Un’insegnante della scuola primaria “Beato Odorico da Pordenone” decide di modificare il testo di una canzone di Natale per non urtare la sensibilità dei bimbi stranieri, non di fede cattolica, presenti nella sua classe. E così, di sua iniziativa, senza avvertire i dirigenti dell’istituto, insegna ai piccoli allievi una canzone con una sola parola modificata. Nello specifico, fa sostituire “Bambin Gesù” con “Bambino del Perù”. Una trovata singolare che ha lasciato senza parole anche la preside della scuola, Armida Muz, la quale ha dichiarato non solo di “non esserne a conoscenza” ma anche di “non essere d’accordo con simili scelte”. A dare la notizia è Il Messaggero Veneto.

A scoprire tutto sono stati i genitori di due fratellini: i loro figli, infatti, durante il pranzo di Natale, hanno intonato la canzoncina appresa a scuola, sostituendo però “Bambin Gesù” con “Bambino del Perù”. Quando gli viene chiesto come mai la parola Gesù fosse sparita dalla canzone, i piccoli rispondono che così gli è stato detto a scuola. Da quel momento è stata guerra tra genitori e insegnante: “Ho parlato con la maestra che ha ammesso di aver sbagliato. È dispiaciuta e mi ha assicurato che una cosa simile non si ripeterà” ha aggiunto la preside dell’istituto.

Per Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, si tratta di una “roba da matti”: “Il politicamente corretto ha superato ogni limite di decenza ed è diventato grottesco e ridicolo” ha scritto su Facebook. Per la Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, invece, “va posta molta attenzione agli atti che potrebbero apparire come una censura delle tradizioni cristiane“.