Sta generando fitte polemiche il caso di un maestro elementare statunitense, colpevole di aver obbligato un bambino di 8 anni a sturare un bagno a mani nude. Il tutto è accaduto in quel di Washington, tra la rabbia dei genitori: all’insegnante, infatti, è stata solamente inviata una lettera di rimprovero e comminato l’obbligo di seguire un corso d’igiene.

Il contesto non è ancora ben chiaro: a quanto pare, il piccolo alunno avrebbe intasato il bagno scolastico gettando nei servizi troppa carta, non è dato sapere se per distrazione o per gioco. Avvisato il maestro, l’uomo avrebbe quindi obbligato l’alunno a immergere le mani nell’acqua torbida pur di sbloccare l’intasamento, anziché chiamare l’addetto alla manutenzione dell’istituto. Interrogato sul fatto, e dopo aver chiesto scusa alla famiglia, l’insegnante si sarebbe giustificando sostenendo di trattasse «solo di carta». I genitori non sono però soddisfatti della blanda punizione scelta dal distretto scolastico e richiedono che l’uomo sia allontanato dall’istituto.

Fonte: Huffington Post

Immagine: Small bathrooms of children in a kindergarten and very low sinks via Shutterstock