Nessuna traccia, anche se per qualche ora è circolata la possibilità di aver trovato una chiave a questo mistero. Le autorità della Cina hanno diffuso alcune foto scattate da un satellite in cui si notavano tre oggetti galleggianti, al largo della costa sud del Vietnam e ad est della Malesia. E’ stata subito presa in considerazione l’ipotesi che si potesse trattare di frammenti dell’aereo scomparso il 7 marzo dai radar mentre sorvolava quel tratto di mare.

Le autorità malesi hanno immediatamente effettuato delle ricerche alle coordinate fornite dai cinesi (foto by InfoPhoto); tuttavia nessun relitto è stato ritrovato. Si è trattato di un falso allarme.

Il Boeing 777 della compagnia Malaysian airlines è scomparso dai tracciati radar dopo essere decollato da Kuala Lumpur, diretto a Pechino. Aveva a bordo 239 persone. Inizialmente si è pensato ad un possibile attentato terroristico, poiché due dei passeggeri viaggiavano con passaporti rubati. Successivamente l’Interpol ha escluso tale ipotesi; l’identificazione di quei due passeggeri ha escluso legami con gruppi terroristici.