Pochi giorni e prenderà il via l’edizione della Biennale di Venezia targata 2013.

Se giusto ieri vi abbiamo raccontato di quando moda e musica si incontrano, oggi vi parliamo di un progetto che vede accostarsi la moda all’arte più pura.

Che non sia cosa nuova è risaputo: solo qualche mese fa infatti si concludeva la Design Fashion Week, culla di nuove collaborazioni e centro nevralgico di svariati progetti.

Proprio in questi giorni però tanti sono anche gli appuntamenti che anticipano la rassegna d’arte più celebre del belpaese.

Un esempio per tutti? Malìparmi, celebre maison italiana, offre un personale contributo al “popolo dell’Arte” aprendo oggi le porte della propria boutique in Calle del Teatro e reiventando lo store in accogliente lounge a disposizione del pubblico della Biennale.

Cosa aspettarsi? Uno spazio di relax e incontro, dove poter prendere una pausa dalla frenesia del mondo esterno e in cui godersi appieno l’arte… E la moda ovviamente! Perché proprio la Biennale di Venezia è la cornice scelta per svelare al mondo il nuovo progetto della maison.

Un progetto dal nome suggestivo, Tessuto della Memoria, quanto interessante per l’idea che ne traccia le fila dando forma a una vera e propria collezione ad hoc.

Dopo Milano quindi, anche Venezia si prepara ad accogliere nuove forme di contaminazione tra moda e design. E ad aprire le danze è  proprio Malìparmi, che reinventa casa propria per farvi rilassare e conquistarvi allo stesso tempo.

Per noi sarà tappa obbligata, e per voi?