Nella mattinata di oggi un aereo da turismo decollato dall’aeroporto internazionale di Malta è precipitato al suolo poco dopo la partenza.

Tutte morte nella caduta le cinque persone a bordo del veicolo, quattro passeggeri e un pilota. Dai video comparsi online è possibile osservare come il mezzo, da quanto si apprende diretto a Misurata, in Libia, abbia preso fuoco dopo essersi schiantato al suolo. Ancora ignote le cause dell’incidente.

Inizialmente si era diffusa la voce i passeggeri dell’aereo da turismo fossero membri dell’agenzia europea per la gestione delle frontiere, Frontex, diretti in Libia per portare aiuti umanitari; tuttavia la stessa Federica Mogherini ha smentito la notizia con un messaggio su Twitter: “Nessun responsabile dell’Unione Europea è coinvolto nell’incidente aereo a Mata. Il volo non era legato a nessuna attività Ue”.

Il mezzo apparteneva a una compagnia del Lussemburgo, e tutti i passeggeri sarebbero stati di nazionalità francese. Alcuni voli sono stati cancellati, mentre tutti gli altri hanno subito ritardi, per permettere le operazioni di recupero dei corpi e di rimozione dei resti del veicolo.

L’aeroporto ha affermato che la situazione è tornata alla normalità, per quanto sarà necessario altro tempo prima di riuscire a smaltire i ritardi accumulati.