Il maltempo ha creato pesanti disagi nella giornata di ieri. Colpita in particolar modo la Capitale e tutta la zona circostante: litorale romano – Ostia, soprattutto – messo in ginocchio: la situazione più grave all’Infernetto, con strade allagate e rese impraticabili dall’acqua, arrivata sino all’interno delle abitazioni. In via Orazio Vecchi l’acqua è fuoriuscita addirittura dai water mentre in altre vie si sono abbattuti degli alberi.

A risentire del maltempo, inevitabilmente, anche la viabilità: la Cristoforo Colombo è stata chiusa al traffico e molti automobilisti sono rimasti bloccati a Casalpalocco. Alcune persone hanno documentato allagamenti anche all’interno dell’aeroporto Leonardo da Vinci di Fumicino mentre i pendolari della linea ferroviaria Roma-Lido hanno dovuto sopportare il disagio di veder ridotto il numero dei treni in partenza, con pesanti ripercussioni.

Nella serata di ieri, invece, sulla Capitale si è scatenata una vera e propria tempesta di fulmini, accompagnata da temporali violenti e grandinate che hanno colpito gran parte del nostro Paese.

Pesanti disagi si sono registrati anche a Verona, in modo particolare nel centro storico della città, dove le strade sono state chiuse dopo essere state inondate dall’acqua. Molte persone sono rimaste bloccate nelle proprie auto così come numerosi negozi sono stati allagati. Nel quartiere di Veronetta si è verificato anche il crollo di un muro, che però non ha provocato danni fortunatamente.

(photo credit by: Infophoto)