Una quantità d’acqua misurata in 200 millimetri in una sola notte ha messo in ginocchio la Maremma. E lunedì 12 novembre si è registrata anche la prima vittima. Si tratta di un anziano, la cui scomparsa era già stata denunciata. il suo corpo senza vita è stato ritrovato a Capalbio (Grosseto). Lo straripamento del fiume Albegna e del torrente Elsa ha provocato gravi danni. Il paese di Albinia è essenzialmente sommerso e isolato, accessibile solo dai mezzi anfibi e dagli elicotteri. Scuole chiuse, oltre che ad Albinia, ad Orbetello, Manciano e Scansano. Una cinquantina di studenti delle scuole di Grosseto e residenti nei paesi isolati sono stati invitati a rimanere a scuola e ora sono ospitati in una struttura messa a disposizione dal Comune. E’ stata disposta la chiusura delle scuole anche nel capoluogo per martedì 13 novembre. Il sindaco Emilio Bonifazi ha lanciato un appello alla popolazione, invitandola a non uscire di casa nelle prossime 24 ore, per non intasare le poche strade rimaste aperte.

La situazione ad Albinia ha provocato la chiusura della Statale Aurelia fino a Grosseto Sud. Inoltre una frana nel Comune di Pitigliano ha bloccato la Provinciale 74.

photo credit: magic74 via photopin cc