Milano si è addormentata con una bella nevicata e si è svegliata con una coltre bianca che fa molto Natale. Il capoluogo lombardo ha subito questo arrivo di inverno con delicatezza e senza eccessivi problemi: l’Asma e il Comune hanno predisposto già dalla giornata di ieri lo spargimento di sale sulle strade e, al momento, tutto sembra filare liscio.

Milano (foto by InfoPhoto) starà sotto la neve almeno per altre 24 ore, mentre nella Val Padana Orientale, soprattutto a Venezia, sarà la pioggia a farla da padrona: “Venerdì 14 ancora nevicate deboli diffuse fino in pianura al nord, ma sempre più bagnate sulla Valpadana centro-orientale e sull’Emilia, e comunque in temporanea attenuazione – si legge su Meteolive – altrove molte nubi con piogge e rovesci lungo le regioni tirreniche e sul settore jonico. Ulteriore rialzo termico ovunque, tranne al nord-ovest. In serata e nella notte torna la neve su alto Piemonte, Varesotto, Comasco, fondovalle trentino, alto atesino e aostano. Sabato 15 nevicate nelle Alpi, pioggia sulle pianure del nord, forti rovesci sulle centrali tirreniche, sporadici altrove, clima mite, schiarite dal pomeriggio sul nord-ovest”.

La città di Milano ha registrato 5-6 centimetri di neve, mentre in periferia le cadute sono state molto più abbondanti. La temperatura viaggia attorno ai zero gradi: la perturbazione proveniente da Ovest, in sé abbastanza mite, si è unita ad una situazione pregressa di freddo e ha portato alla neve.

Acquazzoni sparsi in Toscana e Lazio, mentre al Sud qualche pioggia intensa sarà la vera protagonista di questi giorni: per oggi previste precipitazioni diffuse al centro-nord, con la neve che si paleserà anche a Genova. Al Sud e sulle isole maggiori cielo molto nuvoloso e coperto quasi ovunque, mentre piogge e temporali si riscontreranno un po’ dappertutto. L’attesa «nevicata di Santa Lucia» è arrivata.

Le temperature: se Milano viaggia attorno allo zero, in molte zone si registrano già dei piccoli record: -17 a Dobbiaco, -19 a Predoi e -21 in val di Vizze. La località a Nord più calda è Bolzano, -6. Fresco anche in zone più meridionali: -5 a Torino, Bologna, Firenze e Perugia, -2 a Roma e Bari, 1 grado ad Alghero.