UPDATE 15.20: la situazione a Milano sta lentamente tornando alla normalità. In seguito ai danni causati dall’esondazione del Seveso è scattata l’allerta per il livello del fiume Lambro tra i comuni di Sesto San Giovanni e Cologno Monzese. Il Comune di Sesto avvisa dei possibili problemi alla viabilità che potrebbero verificarsi nelle prossime ore. Il fiume è ancora entro i parametri

UPDATE 12.45: Atm informa che la M5 riapre la stazione di Istria. Le linee metropolitane circolano normalmente. Il Comune di Milano, invece, pubblica un tweet in cui dichiara: “Stiamo ripulendo le cabine allagate in modo da ripristinare gli impianti. Seguono aggiornamenti”.

UPDATE 12.05: il comune di Milano, tramite la sua pagina ufficiale di Facebook, comunica che “Il Seveso‬ è sceso sotto il livello di esondazione‬; l’acqua defluisce in fognatura. L’accessibilità delle strade sta gradualmente tornando alla normalità”. Ecco il post della fanpage di Palazzo Marino.

UPDATE 11.10: Anche la metropolitana di Milano M5 è momentaneamente chiusa, così come sono chiuse alcune uscite sulla linea M1. L’azienda consiglia poi di prestare particolare attenzione nelle stazioni di Lotto, Amendola, Pagano, Conciliazione, Lima, Rovereto, Turro e Gorla.

L’estate si è spenta improvvisamente. Dopo i violenti nubifragi che hanno colpito il nord Italia nelle ultime settimane la situazione sembra non migliorare per nulla. Strade allagate, mezzi di soccorso all’opera e traffico completamente in tilt.

GUARDATE QUI LE FOTO DELLA SITUAZIONE A MILANO

Questa è la situazione a Milano: dopo l’esondazione del Seveso il capoluogo lombardo e altre città della regione sono totalmente paralizzate. Automobili, camion e motocicli procedono per le strade urbane a passo d’uomo, specialmente in zona Niguarda, Viale Suzzani, via Cà Granda, viale Sarca, viale Fulvio Testi, viale Zara, piazza Sondri e il quartiere Isola.

GUARDATE QUI I VIDEO DEI DISAGI A MILANO

La Protezione Civile, i Vigili del fuoco e i vigili urbani stanno chiudendo al traffico le vie più colpite e sono al lavoro per ridurre i danni e risolvere la situazione, ma l’operazione risulta essere particolarmente difficoltosa: in alcuni punti della città manca la corrente a causa dell’acqua che ha allagato le strade in seguito alle piogge torrenziali riversatesi durante la notte.

La situazione si sta aggravando anche in Veneto e in Piemonte. A Padova sono caduti numerosi alberi che hanno determinato bloccato la circolazione. Numerosi gli interventi da parte dei Vigili del Fuoco nella zona compresa tra Padova e Mestre. Nella provincia di Torino, invece, interventi di soccorso durante la notte a causa del maltempo. Oltre 100 gli interventi ad edifici allagati e rimozione di alberi caduti sulle strade che sono stati effettuati dalle 20 di ieri sera. Le zone più colpite dalla pioggia sono state quelle di Rivoli e Pinerolo. Due le frane nel piemontese dove a Cumiana e in località Villarbasse dei pedoni sono stati soccorsi dai vigili del fuoco. Disagi anche in Liguria dove, in zona Righi, alberi e rami caduti durante la notte bloccano le vie di Genova.

Enormi disagi anche a Reggio Emilia dove a causa di una grandinata e degli allagamenti strade e sottopassaggi sono completamente bloccati. L’Emilia Romagna è allerta per gli imminenti temporali.

Foto by InfoPhoto