Non si è calmata l’ondata di maltempo che ha colpito l’Italia negli ultimi giorni. Dopo l’acqua alta da record a Venezia l’11 novembre, in Toscana, il 12 novembre la perturbazione si è spostata dalla costa alla Maremma, in particolare nella provincia di Grosseto, dove sono straripati il fiume Albegna e i torrenti Elsa e Osa. Preoccupa anche il fiume Ombrone. Ad Orbetello una donna di 73 anni è stata travolta da un’ondata mentre si trovava in auto. Soccorsa, si trova in gravi condizioni all’ospedale grossetano Misericordia. E’ stata inoltre chiusa la Statale Aurelia, in entrambe le direzioni, tra gli svincoli di Albinia e Grosseto Sud, e non sono possibili percorsi alternativi, poiché anche le strade locali sono soggette ad allagamenti.

In Umbria è stata particolarmente colpita la provincia di Perugia. Il fiume Nestore è esondato, e altri corsi d’acqua sono ai livelli di guardia. Diverse famiglie della zona sono state evacuate. Chiuso il casello di Orvieto dell’Autostrada del Sole a causa degli allagamenti.

Nel Lazio si sono registrati allagamenti a Montalto Marina, Tarquinia Lido e Montalto di Castro. A Roma è prevista per il 13 novembre, verso l’ora di pranzo, un’ondata di piena del Tevere.

photo credit: Il Fatto Quotidiano via photopin cc