Ancora conseguenze rilevanti a causa delle condizioni climatiche di questa estate pazza e a farne le spese è ancora Milano, per la seconda volta, nel giro di due settimane. Le piogge incessanti delle ultime ore nella città meneghina, infatti, hanno fatto nuovamente esondare il Seveso, nella zona Nord, per circa un’ora e mezza di questa mattina.

Gli stessi quartieri colpiti lo scorso 8 luglio, quando la città andò in tilt, sono stati ricoperti da 10 a 20 centimetri d’acqua. Grande spavento anche nel quartiere centrale di Porta Romana dove il terreno ha ceduto e si è aperta una grossa voragine profonda dodici metri e dall’ampiezza di sei metri per tre.

La gigantesca cavità sarebbe stata provocata dalla rottura di una congiuntura tra la tubatura principale che trasporta l’acqua potabile e i tubi dei condomini. La polizia locale, i vigili del fuoco, le forze dell’ordine e i tecnici del Comune sono sul posto e stanno provvedendo a mettere in sicurezza tutto il circondario.