Dopo 48 ore di pioggia battente c’è una vittima del maltempo a Palermo: si tratta di Ornella Paltrinieri, che viveva a Mondello, la quale è rimasta schiacciata da un masso staccatosi da una parete rocciosa del Monte Gallo.

L’anziana donna, 88 anni, è rimasta travolta dalla frana che ha provocato la caduta di un enorme masso della grandezza di un tir, il quale ha impattato sulla villetta a due piani occupata insieme alla famiglia.

La Paltrinieri, originaria di Roma, è stata colpita dai detriti mentre dormiva nel suo letto collocato al primo piano dell’appartamento. Nella stessa camera si trovava anche la giovane nipote 19enne, Bianca Maria Lo Giudice, la quale ha riportato escoriazioni al viso e una ferita alla spalla: attualmente si trova all’ospedale Villa Sofia per accertamenti e le prime cure del caso.

Fortunatamente il pavimento non ha ceduto al peso della massa rocciosa che ha sfondato il tetto; al piano terra erano infatti presenti i due figli dell’anziana, Massimo e Donatella Galletti, i quali sono rimasti del tutto illesi se si escludono delle lievi escoriazioni subite dalla donna.

Dalle dichiarazioni rilasciate dai vicini sembra che la situazione di pericolosità rappresentata dalla vicinanza del costone roccioso fosse già stata segnalata varie volte alle autorità, senza che vi fosse posto alcun rimedio di qualche tipo. Solo dopo l’incidente, segnalano i vigili del fuoco che si stanno occupando della rimozione del masso, si precederà allo sgombero di altri palazzi che corrono lo stesso rischio.

Già lo scorso 3 settembre un’altra frana aveva fatto tremare gli abitanti di Mondello, precipitando rovinosamente lungo la strada, per fortuna senza conseguenze per persone o cose: una circostanza che ora fa parlare di tragedia annunciata.