E’ l’ennesimo caso di maltrattamenti a minori. Stavolta ad essere arrestata è una maestra, di 63 anni, di una scuola materna di Fiumicino. “Si apprende che l’autorità giudiziaria è intervenuta con un provvedimento di arresto per una maestra di una scuola materna comunale. Dalle prime informaizoni sembrerebbe che si siano verificati episodi di maltrattamento nei confronti di minori. Il comune di Fiumicino sta seguendo con grande attenzione questa vicenda e le delicate implicazioni che questa comporta. Verranno assunte tutte le decisioni utili, in primo luogo, per la tutela e la salvaguardia dei bambini” è la nota del Comune.

Maltrattamenti a minori, le denunce dei genitori

A far scattare le indagini sono state le denunce - per presunti maltrattamenti – sporte dai genitori dei piccoli che avevano notato qualcosa di strano. La donna – che adesso è agli arresti domiciliari – sarebbe stata ripresa dalle telecamere nascoste posizionate nella classe dagli inquirenti che da mesi stavano monitorando la delicata situazione.

Maltrattamenti a minori, ripresa dalle telecamere nascoste

Quello dei maltrattamenti ai minori, soggetti deboli ed indifesi, è un reato molto diffuso: sono diverse le indagini delle forze dell’ordine che, con l’ausilio delle telecamere nascoste, portano all’arresto di insegnanti moleste che, spesso strattonando e schiaffeggiando i piccoli, rischiano di provocare gravi danni nei loro allievi.