Una donna americana dello Utah, Kathy Sherrer, ha abbandonato il figlio di otto anni all’esterno di un ospedale. Il piccolo, secondo lei, era troppo maleducato e ingestibile: proprio per questo motivo ha preferito disfarsene nel modo più semplice che conosceva, abbandonandolo. La donna è stata ovviamente rintracciata dalle forze dell’ordine e adesso rischia una condanna fino a sei anni per abbandono di minore. Suo figlio, in compenso, potrebbe non rivederla più visto che nel frattempo è stato dato in affidamento ad un’altra famiglia.

Da quando sarebbe trapelato, una volta abbandonato all’esterno dell’ospedale, il Jordan Valley Medical Center di West Jordan, il bambino sarebbe stato soccorso da un impiegato della struttura, che all’interno di una delle tasche del suo pantalone avrebbe rinvenuto un bigliettino scritto dalla mamma del piccolo, in cui si leggeva: “Sono una buona madre ma lui è troppo maleducato. Tenetelo voi“.

La donna ha spiegato di essere separata e con altri tre figli a suo carico, che il bambino era troppo indisciplinato e che proprio per questo aveva pensato di lasciarlo in cura a chi poteva occuparsene meglio di lei. Ignorando totalmente che abbandonando il figlio avrebbe rischiato un’incriminazione e anzi, essendo certa che agendo in quel modo sarebbe stata in realtà dalla parte giusta, senza violare alcuna legge.

La Sherrer, in precedenza, era stata accusata di aver provocato un grosso livido al figlio, colpendolo con un cucchiaio. Da lì, la possibilità che le era stata offerta di lasciare temporaneamente il figlio in un’apposita stanza di emergenza per massimo ventiquattr’ore. Una soluzione, però, assai ben diversa da quella che lei avrebbe messo in pratica e che ha poi portato all’accusa di abbandono e di abuso di minore.