Paura questo pomeriggio a Manchester per il ritrovamento all’interno di Old Trafford di un pacco sospetto. Le tribune sono state immediatamente evacuate ed il match che si stava per disputare, tra lo United ed il Bournemouth (valido per l’ultima giornata di Premier), prima rinviato e poi cancellato.

Secondo quanto riporta la Bbc, l’evacuazione ha riguardato inziialmente la tribuna “Alex Ferguson” e la Stretford End. Sembrerebbe che il pacco sospetto sia stato ritrovato all’interno del quadrante Nord-Ovest dello stadio. Successivamente, il provvedimento è stato esteso a tutto l’impianto. Circa 20mila gli spettatori che sono stati fatti defluire all’esterno dell’Old Traffod.

Nel corso delle operazioni di evacuazione, la folla è stata avvertita tramite un annuncio diffuso dagli altoparlanti che era in corso una operazione da “codice rosso”.

L’emittente ha specificato che gli inquirenti stanno portando avanti delle indagini volte ad accertate il contenuto e la provenienza del pacco.

In questi minuti le forze dell’ordine stanno setacciando palmo a palmo lo stadio anche con l’ausilio di cani-poliziotto.

L’episodio lancia una sinistra ombra, proprio ad un mese dall’inizio degli Europei di calcio in programma in Francia. Dopo gli attentati di Bruxelles, il primo ministro francese Manuel Valls ribadì che “i grandi eventi sportivi e culturali servono a dimostrare che siamo un popolo libero e che non abbiamo paura. Siamo in piedi. Si tratta di non contrattare un valore fondamentale come la nostra libertà”.

Più cauto Giancarlo Abete, ex presidente della Figc e membro Uefa. “Non esculdo che qualche partita si disputi a porte chiusi, ma gli Europei si disputeranno”.