Rischiesto in Russia Mancini prolunga col City

I soldi dello sceicco proprietario del Manchester City hanno battuto i pretrol dollari dei Russi, il tecnico italiano Roberto Mancini aveva ricevuto un’offerta di sette milioni di euro a stagione per sei anni, il tecnico ha deciso di prolungare il proprio contratto in scadenza al termine della prossima stagione.
Roberto Mancini ha prolungato fino al 2017, secondo voci di corridoio i ritardi sul rinnovo del contratto erano dovuto al ruolo che voleva occupare l’allenatore e non a fattori economici, il tecnico di Jesi voleva prendere in mano tutto il calcio mercato come un vero e proprio manager, stile Ferguson, inizialmente il club non era intenzionato a scendere a conpromessi.
L’ufficilità dell’accordo è stato dato proprio della società tramite una nota sul sito ufficile, il tecnico è contento di aver prolungato e di gestire ancora per cinque anni il club con il quale è diventato campione d’Inghilterra dopo circa 44 anni dall’ltima vittoria.
Ora Roberto Mancini vuole provare a spingersi oltre e cercar di conquistare la Champions League, trofeo che non ha mai vinto neanche quando era sulla panchina dell’Inter di Ibrahimovic.