Gli azzurrini contro la Svezia per la qualificazione agli Europei

Mangia è concentrato ed ha un unico obiettivo davanti a lui, portare i suoi ragazzi agli Europei di categoria, l’allenatore crede molto nei ragazzi ed è convinto che possano fare bene.
Mangia non cerca alibi, nonostante il campo sia insidioso per le condizioni atmosferiche avverse ed ha dichiarato: “Rivedendo la partita non c’è stato narcisismo, è stato eccesso di generosità o di voglia di dare il proprio contributo che a volte rischia di avere effetti negativi anziché positivi. Ma conoscendo questi ragazzi, posso dire che è tutto fatto in spirito positivo. E’ giusto dare sempre un contributo importante, senza però dimenticare che il contributo importante lo dà ciascuno di noi all’interno della squadra e non fuori dal concetto di squadra. Sono contro gli alibi mi auguro che il terreno sia in buone condizioni. I ragazzi hanno quasi tutti recuperato, penso che alla fine saranno tutti in buone condizioni per la gara. Magari qualcuno non avrà i novanta minuti nelle gambe, ma sono sicuro che daranno tutti il massimo perché penso che in questi momenti subentri qualcosa di diverso rispetto alla condizione fisica: la voglia di andare oltre, lo stimolo mentale e psicologico per raggiungere un obiettivo che è importantissimo per tutti”.