In termini social quello che vi sto per raccontare è definito “epic fail“, ovvero una “magra figura”. Tutto ha avuto inizio qualche giorno fa quando, nella vetrina della boutique newyorchese di Soho del brand bolognese La Perla, sono stati esposti dei manichini decisamente magri, o meglio, letteralmente scheletrici.

Un utente di Twitter, tale Michael Rudoy , notandoli, li ha fotografati con il resto del mondo e condiviso l’immagine commentando: “Il marchio La Perla crede che mostrare delle costole su un manichino sia una cosa giusta?”. Ci son voluti pochi minuti perché la tempesta si scatenasse una vera e propria tempesta social intorno al marchio e alla sua decisione di adottare manichini anoressici, sinonimo di una moda sempre più votata ai disturbi alimentari.

Celere è arrivata anche la risposta di La Perla che ha fatto sapere tramite un tweet: “Siamo in procinto di ridisegnare tutti i negozi con un nuovo concetto di immagine. I manichini che attualmente sono presenti nei nostri negozi degli Stati Uniti non saranno più utilizzati”.