Con oltre 340 mila ingressi, si è chiusa ieri la mostra ‘Marc Chagall. Una retrospettiva 1908 – 1985′, la più visitata a Palazzo Reale nel 2014. Un grande successo, secondo solo alla mostra dedicata a Picasso che, con oltre 540 mila ingressi, ha battuto ogni record di visitatori.

Code interminabili si sono registrate a Palazzo Reale sin dalla prima mattinata di ieri, primo febbraio, domenica dei musei gratis e ultimo giorno della rassegna dedicata a Chagall, la più grande mai realizzata in Italia. Un’affluenza che ha costretto il personale a esporre un cartello che spiegava come non fossero prevedibili i tempi d’attesa per l’accesso alle sale e avvisava la clientela che le cartoline con i quadri di Chagall, così come segnalibri e magneti, fossero esauriti.

Si chiude con un grande successo la bellissima mostra di Marc Chagall, – ha commentato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno - la seconda delle tre esposizioni di Palazzo Reale inaugurate lo scorso autunno, dedicate a tre grandi protagonisti dell’arte europea, nell’ambito del palinsesto ‘Milano Cuore d’Europa’. Da poco si è chiusa la mostra di Segantini con oltre 200 mila. Prosegue ancora, fino all’8 marzo 2015, la mostra Van Gogh. L’uomo e la terra” che fin’ora è stata visitata da oltre 230 mila persone.”

Un successo straordinario, dunque, quello della mostra “Marc Chagall. Una retrospittiva 1908-1985″ che attraverso sei sezioni e oltre 200 opere ha ripercorso i primi anni in Russia del pittore, il primo soggiorno francese e il successivo rientro in Russia; il suo esilio prima in Francia, poi in America e infine il rientro in Costa Azzurra, dove l’artista ha ritrovato il suo linguaggio poetico più disteso, rasserenato dai colori e dall’atmosfera del Midi. Un viaggio alla scoperta dell’intero percorso artistico di Chagall, da Le petit salon del 1908, primo quadro, fino alle monumentali opere risalenti agli anni ’80 del XX secolo.

photo credit: Bri74 via photopin cc