Qualche giorno fa il settimanale francese Challenge aveva preannunciato l’imminente scadenza del contratto dello stilista americano Marc Jacobs da Louis Vitton.

Dopo sedici anni di dirigenza indiscussa si vociferava che non sarebbe stato rinnovato. A dare l’annuncio è stato Bernard Arnault, il miliardario francese proprietario del gruppo del lusso Lvmh in un’intervista rilasciata al noto magazine di moda americano Women’s Wear Daily.

A concludere questo percorso la sfilata realizzata per la Fashion Week di Parigi, l’ultima che Jacobs ha curato per la griffe, ha visto in passerella una collezione primavera/estate in total-black. Uno spettacolo con giostra, , fontana, maestosi ascensori neri da albergo e una pioggia di applausi.

Alla fine, dopo aver ringraziato tutte le donne che lo hanno ispirato, lo stilista ha voluto dedicare le sue creazioni a Robert Duffy, fidato collaboratore e presidente della Marc Jacobs International, e a Bernard Arnault. “All my love, always” sono state le parole pronunciate da Marc Jacobs nell’epilogo di un rapporto professionale con Vuitton.

Il celebrato e talentuoso stilista dovrebbe ora dedicarsi alla sua linea (foto by InfoPhoto).

E ora chi prenderà l’ambitissimo posto lasciato vuoto da Marc Jacobs? Tra i vari rumors nell’ambiente circola il nome di Nicolas Ghesquiere, molto vicino a Delphine Arnault, figlia di Bernard, che detiene un ruolo di primo piano nell’amministrazione della maison.