L’ex senatore del Popolo della Libertà Marcello Dell’Utri è appena rientrato in Italia, in seguito alla procedura di estradizione avviata per riportarlo in patria dal Libano, dove si era rifugiato per evitare di essere arrestato dopo la condanna definitiva a 7 anni di carcere per concorso esterno in associazione mafiosa (qui i dettagli).

Per Dull’Utri si era parlato di un possibile rientro già nel mese di maggio ma i tempi si sono leggermente allungati, fino a giungere alla giornata di oggi, quando alle 6:45 l’ex senatore è atterrato all’aeroporto di Fiumicino con il volo Alitalia 827 proveniente da Beirut. Attualmente è stato trasferito in ambulanza al carcere romano di Rebibbia, per essere affidato al reparto infermeria.

La latitanza di Dell’Utri era iniziata qualche giorno prima della lettura della sentenza che lo condannava definitivamente ed era terminata il 9 aprile scorso, con il suo arresto in Libano. Successivamente, ha trascorso il perioso di fermo nell’ospedale di Al Hayat, a sud di Beirut, a causa di problemi di salute.