All’entrata delle sfilate di tutto il mondo è la più attesa ed ogni sua affermazione viene sempre presa in gran considerazione da tutto il fashion system.

Di chi sto parlando? Dai, non ditemi che non avete capito.

Anna Wintour, il personaggio più influente nel mondo della moda, una sorta di dea che fa brillare qualsiasi cosa tocchi.

Ho avuto la fortuna di vederla da vicino alla sfilata Tod’s durante la Milan Fashion Week e devo dire che è proprio così: la signora ha un’aurea di mistero e autorevolezza che la circonda.

Mette soggezione, è inevitabile.

Ebbene, Anna ha  segnalato il nome di Marco Zanini a Mr. Tod’s, Diego Della Valle, per la direzione del brand Elsa Schiaparelli e, appena si è saputa la notizia in giro,  i pettegolezzi modaioli si sono susseguiti più veloci della luce.

In effetti stavolta potrebbe essere quella giusta perchè, per chi non lo sa, Zanini ha appena lasciato la direzione di Rochas (complimenti ad Alessandro Dell’Acqua per il nuovo compito) e, quindi, per ora, il giovane talento italiano sarebbe senza nessun incarico.

Ma chi è Marco Zanini? Classe 1971, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Milano nel 1995, è stato assistente presso Dolce e Gabbana per il ready-to-wear e da Versace.

Vanta un’esperienza da Rochas di 4 anni.

Sarà finalmente la volta buona di un direttore italiano per Elsa Schiaparelli?

Saremo finalmente ancora più orgogliosi dei talenti di casa nostra che portano in alto il nostro Paese?

Non c’è ancora nessuna conferma (lo stilista non ha voluto riferire durante la settimana della moda di Parigi in svolgimento), ma la notizia circola già da mesi e penso proprio che la Wintour sia la goccia che farà traboccare il vaso.

(Seguite Valentina anche su Lookdarifare)