L’Associazione Ambientalista Marevivo torna anche quest’anno con un’iniziativa rivolta a tutti coloro che, per distrazione o inciviltà abbandonano rifiuti nel pressi delle spiagge che, successivamente, finiscono in mare creando gravi danni all’ambiente e alla fauna.

La campagna di quest’anno ‘La spiaggia non dimentica. Per lasciare un rifiuto ci metti un secondo. La spiaggia se lo ricorderà per anni” è stata firmata da Roncaglia & Wijkander ed è stata lanciata proprio in questi giorni, in corrispondenza con l’arrivo dell’estate e dell’invasione dei turisti che, troppo spesso, in vacanza dimenticano le buone maniere e abbandonano le loro bottigliette di plastica, pacchetti di sigarette e carte di gelati che, unite ai rifiuti più ingombranti, creano le 6 milioni di tonnellate di spazzatura scaricata nei mari ogni anno.

L’Associazione Ambientalista ricorda a tutti che una bottiglietta di plastica di mette 1.000 anni prima di essere smaltita, 1.000 anni anche per le carte telefoniche, 500 per le lattine di alluminio, 10/20 anni le buste di plastica, da 1 a 5 anni i mozziconi di sigarette e 5 anni per la gomma da masticare.