Maria Grazia Severi ha le idee chiare su come ci si debba vestire durante le feste.
Che di Natale o di Capodanno si tratti infatti, la regola è solo una: indossare un little dress, per scoprire ed esaltare la propria femminilità.

Immancabile è allora il classico tubino, qui in nero declinato, che viene però reinventato grazie a inediti dettagli. Troviamo così una versione più romantica in raso di seta, su cui fioriscono disegni barocchi e dove risplende una piccola cintura in argento, e una versione più decisa in ecopelle, il cui collo è impreziosito da borchie applicate.

Di tutti altri toni si parla poi per le altre proposte: qui infatti la palette cromatica si apre a ventaglio, scoprendo nuances delicate e festive.

Troviamo così il mini abito in tessuto bouclé rosa baby, decorato al collo con inserti di pietre dure, e pizzo rosso a contrasto sul nero per l’abito delle feste per antonomasia.
Altra proposta in maniche lunghe è invece quella dell’abito viola inteso e fiori neri, arricchito da preziose rouches sul fianco e sul collo.

Grande ricerca su linee e materiali è quella che la designer ha intrapreso per confezionare cinque abiti dall’anima e dallo stile diverso, ognuno pronto a modo suo a interpretare una precisa sfumatura della femminilità.

Ecco allora come Maria Grazia Severi decide di vestirci per le feste, sempre secondo le regole dell’artigianalità e dello stile chic che da sempre contraddistingue la maison che porta il suo nome.