La città di Milano potrebbe avere presto un sindaco alquanto fuori dal comune, nel senso che a proporsi come candidato è stato Massimo Boldi, attore comico (ma non solo) che tutti conosciamo e che da anni è assai apprezzato dal pubblico che in sala ama andare a vedere i cinepanettoni. Ed è così che alla soglia dei quasi settant’anni di età (li compirà il prossimo 23 luglio), Massimo Boldi ha rivelato nel corso di un’intervista al settimanale Panorama che sta pensando seriamente di candidarsi a sindaco di Milano.

Che sia stata una battuta? Qualche dubbio c’è perché Massimo Boldi sembrava piuttosto serio quando quando ha dichiarato: “Mi candido a sindaco di Milano per il 2016, con chiunque mi voglia“. E poi, cercando di capire con quale schieramento politico potrebbe scendere in campo ha escluso dapprima il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo (“Grillo è un amico ma i Cinque Stelle sono troppo rissosi” poi ha scartato anche la Lega Nord (che invece dovrebbe schierare Matteo Salvini), una scelta di coerenza, visto che, come ha spiegato lui stesso, nel 1992 si candidò alla Camera con Bettino Craxi proprio per arginare l’avanzata del Carroccio.

In attesa di sapere se Massimo Boldi stesse scherzando oppure se effettivamente si candiderà davvero a sindaco di Milano, nel corso dell’intervista ha “giocato” a farlo davvero il sindaco. Quando gli è stato chiesto quale potrebbe essere il suo primo provvedimento come primo cittadino del capoluogo lombardo, l’attore ha risposto: “Affiancare Sant’Antonio alla Madonnina perché da sola non ce la fa più“. E quando si tratta di dare un giudizio sul Premier Matteo Renzi, Boldi risponde così: “Mi piace. Sa fare il cabaret” (da questa battuta ne ricaviamo che non si candiderebbe neppure col Partito Democratico?).

L’intervista di Boldi non ha riguardato soltanto la politica e la sua eventuale candidatura a sindaco di Milano. L’attore ha rivelato che dalla morte della moglie Marisa (scomparsa nel 2004 a seguito di una lunga malattia) non è più andato in chiesa e che per quanto riguarda tutti i soldi guadagnati nel corso della sua carrier, purtroppo li ha investiti male.