Il premier Matteo Renzi, nel corso della conferenza stampa congiunta con il premier Israeliano Benjamin Netanyahu, si è reso protagonista dell’ennesima gaffe in lingua inglese. Neanche il tempo di dimenticare il famoso “shish” che il nostro Presidente del Consiglio sfodera un’altra delle sue perle, stavolta sulla pronuncia del David di Michelangelo che per l’occasione diventa Devid di Maichelangelo. Una forzatura voluta? In rete il dibattito è acceso tra chi dice che in realtà non c’è nulla di sbagliato e chi, invece, ricorda che quando si tratta di nomi propri di persona, questi non subiscono alcuna modifica nella pronuncia.

Questo il sunto del discorso di Renzi:

”Nella mia città c’è il David di Michelangelo, simbolo di lotta per la libertà. In questo momento tutti siamo un David contro il Golia della barbarie. Credo che la sicurezza di israele sia la sicurezza dell’europa, abbiamo un destino comune da condividere”

Il Video: