Matteo Renzi ha appena annunciato che domani pomeriggio si recherà al Quirinale – dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – per rassegnare le sue dimissioni. Finisce, dunque, l’era Renzi a causa della schiacciante perdita del suo Governo al referendum costituzionale: stando ai primi dati, il No sarebbe in netto vantaggio rispetto al , tanto auspicato dal Premier e dal comitato “Basta un sì” in questi mesi.

Matteo Renzi: “Ho perso io”

“Mi assumo tutte le responsabilità della sconfitta, chi lotta per un’idea non può perdere [...] Voi non avete perso, ho perso io. Non sono riuscito a portarvi alla vittoria e per questo l’esperienza del mio Governo finisce qui” ha detto il Presidente del Consiglio Matteo Renzi a Palazzo Chigi. Il popolo italiano, di fatto, ha respinto a gran voce la riforma costituzionale voluta dal suo Governo: allo stato attuale, il sarebbe al 40-42% ed il No al 58-60%. In base al terzo exit poll Tecné per Mediaset il Sì si attesterebbe al 40-44% contro il 56-60% del No.

Renzi lascia, il commento di Salvini

“E’ andato, ciaone, siamo più leggeri. Adesso lo spettacolo vero sono le facce di quelli del Pd in televisione. Il nostro No, la nostra comunità ha contribuito a liberarci da questo bugiardo patologico e dalla sua squadretta di ultimo livello. Grazie, grazie e grazie” è il commento a caldo di Matteo Salvini.