Dopo essersi perso nelle aule della Camera dei Deputati (leggi qui cosa è accaduto stamattina), Matteo Renzi ha iniziato le consultazioni per la formazione del nuovo Governo.

Giornali, web e strada: non c’è luogo virtuale o reale dove non si discuta su ciò che sta facendo il futuro (?) premier. Ne è passato di tempo da quando il nostro caro Matteo era detto il “bomba” al liceo perché “le sparava grosse”, come bombe appunto.

Look decisamente più giovanile rispetto ai suoi colleghi “politicanti”, Matteo ama fare il “fighetto” (per forza, vista l’età media dei nostri parlamentari) e risulta sempre ben vestito, curato, con outfit e particolari adatti a quella precisa situazione.

Potrebbe migliorare, vero, ma visti i suoi precedenti direi che siamo a buon punto.

Sì, precedenti. Ve li ricordate?

Matteo non è sempre stato così “stiloso”. Eh, no. Dalla puntata di “Gira la ruota” con il grande Mike Bongiorno dove indossava occhiali con lenti rotonde (da buon secchione) e maglioncino blu con cravatta improponibile ai tempi dell’Ulivo con Rutelli dove il look noioso e gli occhialini da bravo ragazzo la facevano da padrone, Matteo non brillava di certo per i suoi outfit e nessuno avrebbe mai creduto che un giorno sarebbe andato in copertina su Vanity Fair.

Che abbia assoldato un personal shopper esperto che, in modo graduale, lo ha aiutato e lo aiuterà nel migliorare il suo look?

Lo spero perché la strada è davvero lunga, in tutti i sensi.

Leggi anche:

Trussardi Katie Holmes: l’attrice sceglie la Rider Bag

(Seguite Valentina su Google Plus e Twitter)