Il Ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini torna a parlare di immigrazione e delle navi delle Ong che, da giorni in mare, hanno chiesto aiuto ai Governi per far approdare gli uomini, le donne e i bambini salvati. Il leader della Lega ribadisce la linea dura del nostro Paese: i porti restano chiusi, le Ong non verranno aiutate e il Governo non farà un passo indietro, nemmeno di un millimetro. Queste le parole del Ministro su Facebook:

Una nave tedesca e una nave olandese, in acque maltesi. Ma ad accogliere dovrebbe essere ancora una volta l’Italia. La nostra Italia che ha già accolto quasi un milione di persone negli ultimi anni, la nostra Italia dove più di un milione di bambini vive in condizioni di povertà assoluta. Il traffico di esseri umani va fermato: chi scappa dalla guerra arriva in Italia in aereo, come già fanno in tanti, non con i barconi. Possiamo inviare a bordo medicine, cibo e vestiti, ma basta ricatti. Meno partenze, meno morti. Io non cambio idea.

Matteo Salvini è stato al centro delle polemiche poiché alcuni sindaci italiani, in testa Leoluca Orlando, primo cittadino di Palermo, hanno minacciato di non voler applicare il decreto Sicurezza.