Difficile che le dichiarazioni politiche di Matteo Salvini non provochino clamore, e così puntualmente hanno fatto anche le dichiarazioni rilasciate durante l’intervista condotta da Maria Latella per Sky Tg24.

Il leader della Lega Nord si è dilungata su quello che è uno dei suoi cavalli di battaglia, ovvero i rischi connessi all’emergenza dell’immigrazione. Questa volta fanno discutere le percentuali e le cifre utilizzate da Salvini “Chiediamo semplicemente un’immigrazione controllata. Più ne fai partire più ne muoiono. I profughi veri, che vanno aiutati e salvati, sono non più del 10 per cento di quelli che arrivano in Italia, agli altri bisogna impedire di partire dall’Africa“.

Il volto del Carroccio ha poi ribadito la linea politica dell’aiuto mirato in contrapposizione all’accoglienza senza freni: “Chi può pensare che io voglia la morte di qualcuno? Vorrei solo che i popoli potessero crearsi un futuro in casa loro. Questa è un’immigrazione organizzata, un tentativo di genocidio, ci stanno facendo una marea di soldi, sono i primi violenti, i primi razzisti”.

Tra gli obiettivi della guida della Lega Nerd c’è anche l’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, invitato a non esprimere giudizi pericolosi sul suo operato: “Ma come si permette di dire che la Lega è un movimento xenofobo? Così insulta gli italiani che ci votano. Si goda la pensione senza insultare”.

Volgendo lo sguardo all’Europa Salvini è incappato anche nella questione delle elezioni in Austria, dove per un pugno di voti il candidato Norbert Hofer, del partito di estrema destra FPO, è stato battuto dai Verdi di Alexander Van der Bellen.

Salvini ha parlato di un vero e proprio accerchiamento ai danni dell’euroscettico, di cui condivide molte posizioni: “Elezioni truccate. In molte città ha votato il doppio della gente che avrebbe potuto votare. A Lintz ha votato il 146% degli aventi diritto. Evidentemente c’è qualcosa che non torna. Far vincere qualcuno che vuole mettere dei limiti all’immigrazione, ridiscutere questa Europa che è una gabbia mortale con le sue direttive, non se lo possono permettere…