Per molti studenti, come avviene d’altro canto ogni anno, l’arrivo dell’estate non significherà solo ozio, vacanze, viaggi e relax: una certa percentuale tra questi dovranno infatti affrontare il viatico rappresentato dalla Maturità 2015.

Il Ministero dell’Istruzione ha reso noto il calendario con tutte le date delle prove scritte orali che dovranno essere affrontate dagli allievi degli istituti superiori: come al solito saranno tre le prove da svolgere seduti al banco e una a colloquio con gli insegnanti.

Mercoledì 17 giugno la Maturità 2015 prenderà il via con la prima prova,  il tema di italiano, test uguale per tutti gli studenti. Quattro le tipologie di composizione tra cui scegliere: analisi testuale, articolo di giornale, tema o saggio breve. Quest’ultimo prevede differenti ambiti, che si suddividono in socio-economico, artistico, storico o scientifico.

Tra i temi più gettonati per questa prova ci sono gli ovvi Expo, il terrorismo e l’Isis, il significato della satira collegato alla strage avvenuta nella redazione di Charlie Hebdo, l’allarme immigrazione e le relative misure approntate dall’Unione Europea.

La seconda prova, la più temuta dagli studenti secondo un recente sondaggio, si svolgerà subito a ridosso della prima, giovedì 18 giugno. Come sempre il test verterà sulla materia verso cui è indirizzato il tipo di istituto frequentato dai ragazzi: latino al classico, matematica allo scientifico, scienze umane per l’omonimo istituto (con diritto ed economia politica per l’indirizzo economico-sociale).

Rivoluzione al linguistico, dove quest’anno il Ministero ha scelto la prima lingua insegnata nella singola scuola, diversamente dagli anni precedenti in cui lo studente era dotato di libera scelta dell’idioma. Gli artistici si divideranno tra design, scenografia, discipline pittoriche e altre, con possiblità di articolazione su più giornate. Nei coreutico-musicale è passata invece l’analisi e composizione per i secondi e le tecniche della danza per i primi, con due giornate suddivise tra teoria e pratica.

Molto varie le materie della seconda prova negli istituti tecnici: per economia aziendale è prevista amministrazione, finanza e marketing, per i turistici un test di lingua inglese, per meccanica, meccanotronica ed energia è previsto disegno industriale, grafica e comunicazioni si occuperanno di progettazione multimediale, mentre per trasporti e logistica ci sarà struttura e costruzione del mezzo.

Negli istituti professionali le divisioni sono le seguenti: psicologia generale per i servizi socio-sanitari, scienza dell’alimentazione per l’alberghiero, tecniche dei servizi commerciali per l’istituto omonimo, tecniche di produzione e organizzazione per le produzioni industriali e artigianali.

Gli studenti avranno poi qualche giorno per prepararsi alla terza prova scritta, in calendario lunedì 22 giugno. Le quattro o cinque materie oggetto di domande aperte, quesiti a crocette, sviluppo di progetti e soluzioni rapide, verranno indicate dalla Commissione dell’Esame di stato in base al programma di ogni istituto.

Il giorno seguente, martedì 23 giugno, inizieranno infine gli orali, il cui ordine per ogni classe verrà stabilito casualmente tramite sorteggio e poi proseguirà alfabeticamente.