Mancano pochi giorni all’inizio degli esami di maturità 2015 e gli studenti sono già entrati in fibrillazione. Mercoledì 17 giugno è prevista la prima prova scritta di italiano. I maturandi riceveranno le tracce scelte dal Ministero dell’Istruzione alle ore 8:30 e avranno 6 ore a disposizione per consegnare l’elaborato.

La prima prova scritta servirà a verificare il livello di padronanza della lingua italiana acquisito dagli studenti nel corso del quinquennio di studi. Anche quest’anno i maturandi avranno a disposizione diversi temi e opzioni per lo svolgimento della prima prova scritta di italiano: dal classico tema di attualità al tema storico, dal saggio breve all’articolo di giornale.

Maturità 2015: partito il toto-tracce

Anche se indovinare le tracce delle prima prova scritta di italiano è un’impresa impossibile, gli studenti anche quest’anno non rinunciano a fare congetture e previsioni. Qualche indizio arriva dallo stesso Ministero della Pubblica Istruzione che svela in che modo vengono selezionati i temi:

Il tototema non influenza minimamente la scelta, gli studenti sanno però di poter contare su alcune costanti: per il tema letterario, per esempio, di solito si punta su un autore noto del Novecento, ma su testi poco conosciuti, perché i ragazzi non ripetano a pappagallo quello che c’è scritto nelle antologie scolastiche. C’è di prassi un’alternanza tra prosa e poesia. L’autore proposto non è mai quello dell’anno precedente.

Maturità 2015: 18 e 22 giugno la seconda e la terza prova

Subito dopo aver affrontato la prima prova, gli studenti dovranno cimentarsi con la seconda prova che si svolgerà giovedì 18 giugno e sarà invece specifica per i diversi indirizzi. Gli studenti del Liceo Classico saranno alle prese con la versione di Latino, quelli dello Scientifico con un compito di Matematica, quelli degli Istituti Tecnici con prove di Economia Aziendale e i Licei artistici, musicali e professionali con prove attinenti alle discipline di specializzazione.

Anche la terza prova della maturità 2015, in programma per il 22 giugno, varierà per ciascuna scuola. Le date della prova orale, invece, non sono ancora state stabilite e saranno decise da ciascuno istituto dopo la fine della correzione delle prove scritte.