Sono appena cominciati gli esami di maturità 2016: al via oggi con la prova d’italiano. Dall’analisi del testo al saggio breve, dal tema d’attualità all’articolo di giornale passando per il tema storico, che mette alla prova mezzo milione di studenti di tutta Italia, alle prese con argomenti di stretta attualità. Tra le tracce più attese spiccavano le unioni civili, l’Isis e l’immigrazione. Ad essere temuta, in realtà, è soprattutto la seconda prova (che si terrà domani giovedì 23 giugno, ndr), quella che varia da istituto ad istituto, in base alle proprie specializzazioni: matematica per lo scientifico, greco per il classico. Anche quest’anno, dunque, il Ministero ha rispettato la regola dell’alternanza latino/greco.

Lunedì la terza prova

La terza prova, invece, si svolgerà lunedì’ 27 giugno e verrà decisa dalle singole commissioni che sceglieranno sia quali materie da sottoporre ai propri studenti sia la tipologia del compito (test a risposta chiusa o aperta). Superati gli esami scritti, ritenuti dagli studenti i più difficili, si passerà – tra la fine di giugno e i primi di luglio – all’esame orale, ovvero la presentazione della tesina di maturità, la correzione dei compiti della maturità e infine le temutissime domande dei commissari esterni, già selezionati dal Miur.

Ecco le tracce della maturità 2016

Stando alle prime indiscrezioni, il Miur avrebbe scelto un brano di Eco per l’analisi del testo e le donne al voto nel 1946 per il tema storico. Per il tema d’attualità, invece, è stata proposta una riflessione sul concetto di “confine” di Piero Zanini mentre quattro sarebbero le tematiche scelte dal Ministero per il saggio breve. Dal rapporto padre e figlio in arte e letteratura al PIL per il settore economico. Spazio anche al “valore del paesaggio” e all’”uomo e l’avventura dello spazio” in ambito scientifico. Nessun riferimento, dunque, ad unioni civili e immigrazione.