La situazione per le prossime elezioni comunali a Roma si fa sempre più intricata. Il centrodestra è spaccato tra l’appoggio a Giorgia Meloni dato dalla Lega Nord di Matteo Salvini e quello a Guido Bertolaso fornito da Forza Italia capeggiata da Silvio Berlusconi.

La Meloni si augura però ancora che le divisioni interne al centrodestra possano chiudersi e spera che Silvio Berlusconi alla fine possa cambiare idea e appoggiarla. Nel corso dell’intervista concessa ieri al programma di Rai 3 “In mezz’ora”, la leader di Fratelli d’Italia ha infatti dichiarato: “Io spero ci ripensi su Bertolaso, è una scelta sbagliata, io sono più forte. [...] Spero di recuperare anche Forza Italia, poi io la invito a guardare i sondaggi che parlano di una partita a tre tra me, Giachetti e Raggi”.

Al programma di Lucia Annunziata, Giorgia Meloni ha inoltre negato di essere mai stata fascista: “Io sono di destra. Non voglio essere giudicata per niente che sia dell’altro millennio, è un tema che non mi interessa. Io sono nata nel 1977, non sono mai stata fascista”.

Riguardo alla sua decisione di scendere in campo come candidata a sindaco di Roma, sfidando anche il candidato berlusconiano Guido Bertolaso, la Meloni ha affermato: “Io a Roma voglio vincere. Mi sono candidata per vincere. Non ci sto a fare favori a Renzi, non ci sto a un centrodestra considerato fuori dal ballottaggio prima di cominciare. Gli osservatori dicevano che con Bertolaso non saremmo arrivati al ballottaggio”.

Quanto alle tensioni con Forza Italia, la Meloni ha poi specificato: “Tra me, che non metto in discussione il sostegno a Parisi, candidato individuato da Berlusconi in partita a Milano, perché voglio vincere anche quando Forza Italia non dovesse sostenermi, nella candidatura a sindaco di Roma, e Forza Italia che non mi sostiene sapendo che sono il candidato in partita per questioni di principio, chi è che spacca? Non si dica che io mi sono candidata per spaccare e lo dimostrano le scelte che sto facendo sul territorio nazionale”.

Quanto ai suoi piani per Roma, Giorgia Meloni ha indicato qual è la sua priorità: “Se dovessi essere eletta sindaco il primo problema che affronterei è quello del decoro: Roma è ridotta ad una stalla e va ripulita, a Roma va ridata sicurezza, bellezza e soprattutto bisogna ridare l’orgoglio ai romani”.