Ha fatto discutere l’annuncio al Family Day, in fronte alle telecamere, da parte di Giorgia Meloni. La leader di Fratelli d’Italia aveva dichiarato di essere incinta in occasione della manifestazione di sabato scorso al Circo Massimo di Roma e aveva scatenato alcune reazioni, tra cui quella di Vladimir Luxuria.

Attraverso la sua pagina Twitter, Luxuria aveva commentato in maniera ironica l’annuncio in diretta di Giorgia Meloni scrivendo: “La Meloni è in attesa: auguri e figli trans!”. Non è tardata ad arrivare la risposta da parte della politica di Fratelli d’Italia che, di nuovo attraverso gli schermi televisivi, questa volta durante un’intervista al programma Quinta Colonna, ha dichiarato: “Se anche mio figlio fosse gay, trans, bisex, trisex, quadrisex, lo amerei come qualunque madre ama suo figlio”.

La leader di Fratelli d’Italia ha inoltre bollato le parole di Vladimir Luxuria come il “secondo commento cretino sul mio conto”, specificando che il primo “lo ha fatto qualche mese fa dicendo ‘spero che i bambini delle famiglie eterosessuali non vengano abbandonati come ha fatto il padre con la Meloni‘”.

Nel corso del suo nuovo intervento tv, Giorgia Meloni ha voluto ribadire la sua posizione contraria alle adozioni da parte delle coppie gay e ha aggiunto: “Proprio perché so cosa vuol dire crescere senza uno dei genitori, non stabilirei mai per legge che un bambino possa crescere senza uno dei genitori”.

Giorgia Meloni ha inoltre espresso il suo rammarico per com’è stato accolto l’annuncio di gravidanza fatto al Family Day e, intervistata da Mattino 5, ha affermato: “Se una volta dici una cosa così naturale, in un momento di felicità e di gioia, e poi ti devi sentire in colpa, probabilmente in futuro mi verrà difficile parlare della mia vita privata”.

La Meloni ha invece apprezzato i fiori che Matteo Renzi le ha mandato all’indomani dell’annuncio della sua gravidanza: “Non mi aspettavo i fiori dal premier. Mi hanno fatto molto piacere così come mi ha fatto piacere ricevere la solidarietà di tante donne obiettivamente molto distanti da me”.