Ennesimo caso di meningite in Toscana, questa volta nei pressi di Val di Cecina, in provincia di Livorno: dopo la bambina di 9 anni di Cascina ora è essere colpita è stata una ragazza di 20 anni.

La studentessa è stata ricoverata presso l’ospedale di Livorno, e le è stata diagnosticata una sepsi meningococcica di tipo C, come ha fatto sapere la Asl.

Era stata la ragazza stessa a presentarsi presso il pronto soccorso di Cecina, dove le sue condizioni sono state giudicate da subito molto gravi, tanto da doverla indirizzare al reparto di Malattie Infettive del più attrezzato ospedale di Livorno.

L’Asl Toscana Nord Ovest ha confermato la diagnosi ed è stata contestualmente avviata la procedura di profilassi attraverso terapie antibiotiche prevista nei casi di meningite: il servizio di Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione ha chiamato a raccolta familiari, amici e compagni di classe che avevano avuto contatti con la ragazza, che frequenta la classe IV A dell’istituto Marco Polo di Cecina:

È dall’inizio del 2015 che la Toscana è stata colpita da una lunga serie di casi di infezione da meningite di tipo C che reso necessaria una grande campagna di vaccinazione, alla quale però non tutti i cittadini si sarebbero sottoposti, proprio come nel caso della studentessa.

In totale nel 2016 son stati 34 i casi di meningite ravvisati in Toscana, a fronte dei 38 registrati nell’annata precedente.