Aggiornamento: Il ragazzo di 25 morto a Torino era affetto da meningite e sarebbe questa la causa della sua morte. Gli esami medici lo hanno confermato, si tratta di  meningite meningococcica.

C’è il forte sospetto che il ragazzo di 25enne morto nella giornata di ieri presso l’ospedale Molinette di Torino fosse affetto da meningite.

Vittorio Bonetto, questo il nome della vittima, viveva a Valperga, nel Canavese, e nella mattinata dell’8 dicembre ha iniziato ad accusare i sintomi di una febbre altissima: intorno alle 11, su sua esplicita richiesta, il pronto soccorso ha inviato una squadra medica, che ha accertato un grave trauma psico-motorio.

Il trasporto a Torino purtroppo non ha sortito l’effetto sperato, in quanto il ragazzo è spirato poche ore dopo il ricovero, nel tardo pomeriggio. Al momento quella della meningite rimane solo un sospetto, come ha riferito Vittorio Demicheli della Direzione Regionale della Sanità, e solo l’autopsia potrà fornire conferme ufficiali riguardo alla malattia e nel caso di infezione al tipo di meningite.

Per precauzione però i familiari verranno sottoposti a profilassi antibiotica come da prassi in questi casi.

A Legnano, in provincia di Milano, è stato invece ricoverato un 49enne affetto da meningite da pneumococco, quindi non contagiosa. Fortunatamente dopo i primi esami l’uomo ha mostrato segni di miglioramento.

Nonostante le statistiche non abbiano rilevato un incremento dei casi di decessi da meningite, ma anzi sia stato rilevato un trend in regressione, sopratutto se raffrontate con quelle degli ultimi dieci anni, nelle ultime settimane in Italia vi è stata una grande richiesta di vaccinazione.