Ennesimo caso di meningite in Toscana, dove un bimbo di 22 mesi è deceduto dopo essere stato trasportato d’urgenza all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

Il piccolo era stato prima portato nella serata di ieri presso il San Luca, tuttavia verso le 21 i medici avevano deciso per il trasferimento al fine di eseguire alcuni accertamenti: la diagnosi preliminare era infatti di una presunta infezione. Nella notte l’aggravarsi delle condizioni del bambino e la sua morte.

La diagnosi finale è quella di una sepsi da meningococco di tipo C, per quanto siano ancora da eseguire accertamenti per determinare la forma e la tipologia esatta della malattia.

La Asl ha già chiesto e ottenuto che i familiari e le persone che sono stati a contatti con il bimbo siano sottoposti a profilassi antibiotica.

L’ospedale Meyer ha diramato la seguente nota, nella quale si dichiara che con tutta probabilità il piccolo non era vaccinato: “È stata confermata dal laboratorio di immunologia della AOU Meyer di Firenze la diagnosi di sepsi da meningococco di tipo ‘C’ in un bambino di quasi due anni, deceduto nella tarda serata di ieri all’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Il piccolo, residente in Lucchesia, è arrivato al Meyer intorno alle 21 a bordo di un’ambulanza. Le sue condizioni, al momento dell’arrivo, erano disperate: i medici hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma purtroppo il bimbo non ce l’ha fatta. Da quanto risulta, il bambino non era stato vaccinato”.

Dal 2015, anno in cui ha avuto inizio l’epidemia di meningite in Toscana, nella regione sono stati riscontrati 60 casi (31 l’anno scorso e 29 nel 2016).