Succede in Messico dove, a causa di una guerra tra organizzazioni del narcotraffico, 16 persone sono state sequestrate nella località turistica di Puerto Vallarta che si trova sulla costa pacifica. Stando alle prime indiscrezioni, ad organizzare il sequestro di massa sarebbe stato un commando armato, a bordo di due pickup, che ha fatto irruzione in un ristorante messicano, “La Leche”, ubicato lungo il corso principale di Puerto Vallarta, rapendo 16 persone e “salvando” soltanto le quattro donne presenti.

Messico, guerra tra organizzazioni del narcotraffico

Il commando armato – che ha fatto irruzione nel ristorante con il preciso intento di sequestrare quella comitiva – era composto da otto persone: a riferirlo è il direttore della sicurezza di Puerto Vallarta, Jesùs Josè Rodriguez Campoy. Secondo gli inquirenti, il sequestro sarebbe da inquadrare all’interno di una lotta tra organizzazioni criminali per il controllo della droga sul territorio. Tutti i rapiti e i rapitori, secondo il giudice dello stato di Jalisco, Eduardo Almaguer, sarebbeo membri di organizzazioni dedite allo spaccio degli stupefacenti in Messico.

Messico, è la più potente gang del narcotraffico

“Non sono turisti o abitanti della città che lavoravano in attività legali. Siamo praticamente sicuri che siano tutti legati a gruppi criminali” ha precisato il giudice che sta indagando sul rapimento di massa. Proprio nello stato di Jalisco – dove è avvenuto il rapimento – opera una delle gang del narcotraffico più potenti del Messico.