Omar Treviño Morales, conosciuto come Z42 e leader del cartello narcos dei Los Zetas è stato arrestato in Messico. La notizia è stata riportata dal quotidiano nazionale Milenio che ha raccontato i momenti della cattura del pericoloso narcotrafficante. A quanto pare l’uomo sarebbe stato braccato nei pressi del municipio di San Pietro Garza Garcia, nello Stato di Nuevo Leon.

Si tratta di una cattura piuttosto importante per il Messico dato che sia Morales sia il gruppo di narcos cui faceva capo – Los Zetas, appunto – sono considerati tra i più potenti e pericolosi nonché fra i più tecnologicamente avanzati. L’operazione sarebbe scattata alle ore 4 del mattino: un’azione congiunta di polizia federale ed esercito. Omar Treviño Morales sarebbe diventato il leader del gruppo narcos nel luglio del 2013, dopo l’arresto di suo fratello Miguel Angel (ne avrebbe dunque preso il posto di comando).

Per il momento non sono stati resi noti altri dettagli sull’operazione ma sono state diffuse alcune foto di Omar Treviño Morales in seguito all’arresto. La sua cattura potrebbe essere davvero una buona notizia sia per Messico sia per Stati Uniti, da tempo impegnati a lottare contro i sanguinari narcostrafficanti che giornalmente tentano di esportare i loro loschi traffici varcando i confini dei due Paesi e non solo.

https://twitter.com/joluisgarcia/status/573124157593939968