La lunga fase di maltempo di cui vi abbiamo scritto nei giorni scorsi continuerà anche dopo il passaggio del ciclone “Big Snow” che dalle isole Baleari si sta spostando verso l’Italia in queste ore – e che dovrebbe portare la neve anche in pianura nella giornata di domani in quasi tutto il nord. Giovedì, secondo il bollettino meteo, la situazione si farà critica soprattutto in Emilia-Romagna, dove sono previste copiose nevicate, forti raffiche di vento e mari mossi – e per questo la Protezione Civile della regione ha proclamato lo stato di allerta per 66 ore.

L’ondata di maltempo però non cesserà con il passaggio di questa perturbazione. A quanto sembra infatti, nella serata di domenica dovrebbe arrivare il Burian, il famigerato vento gelido proveniente direttamente dalla Siberia. L’effetto di questo nuovo fronte di aria fredda è facilmente immaginabile: porterà pioggia e neve anche in prossimità delle coste, in particolare nelle regioni adriatiche ed al Sud. Lunedì quindi dovremmo svegliarci al Nord con temperature che potrebbero raggiungere i 7/8 gradi sotto zero anche in pianura. La neve dovrebbe arrivare fino alla pianura e colpire  anche in tutto il Meridione, ovvero in Campania, Calabria, Abruzzo, Molise, Puglia e Sicilia – in particolare nel Palermitano, Messinese e Catanese.

Nei giorni seguenti, sempre secondo il bollettino meteo,  dovrebbe arrivare un’area di alta pressione – l’anticiclone europeo – che dovrebbe riportare temperature migliori ed un tempo più stabile nella nostra penisola – si prevede il suo arrivo da mercoledì 11. Non aspettatevi però un netto aumento delle temperature ed un arrivo anticipato della primavera, semplicemente dovrebbe fare un po’ meno freddo.

photo credit: 200308_altaj032 via photopin (license)