Un meteorite potrebbe colpire la Terra nei prossimi giorni, causando una catastrofe. O almeno è quanto sostengono nelle ultime ore diversi blog e quotidiani di tutto il mondo. L’allarme, come avviene spesso in questi casi, è diventato presto virale. Come afferma il professor Robert Walsh, docente alla University of Central Lancashire del Regno Unito, l’opinione pubblica è particolarmente sensibile al mito della fine del mondo.

Secondo le teorie shock che si sono diffuse online il meteorite potrebbe colpire la Terra tra il 22 e il 28 settembre. Il meteorite sarebbe così grosso da distruggere l’intero Pianeta. L’ipotesi si basa sul fatto che la Terra sia stata spesso colpita da piogge di meteoriti giganti nel corso dei millenni.

In base a queste teorie, sarebbe stato proprio un meteorite a causare l’estinzione dei dinosauri. Alla pioggia di meteoriti potrebbero accompagnarsi terremoti e tsunami che metterebbero a repentaglio la vita di miliardi di persone. Una vera e propria Apocalisse.

Meteorite distruggerà la Terra, NASA: tesi del tutto inattendibile

La tesi del meteorite, riportata dal tabloid britannico Mirror, secondo la NASA è però completamente inattendibile. L’agenzia spaziale americana si è affrettata a placare gli allarmismi, spiegando che con gli strumenti a disposizione oggi l’avvicinamento di un grosso meteorite alla Terra, talmente grande da distruggere l’intero Pianeta, non passerebbe certo inosservato.

Niente paura, dunque. Gli esperti del NASA’s Near Earth Object office al Jet Propulsion Laboratory monitorano costantemente la massa, la composizione e la portata distruttiva dei corpi che si avvicinano alla Terra. Nulla può sfuggire al loro controllo. La NASA ha diffuso un comunicato per rassicurare l’opinione pubblica globale dopo che diversi blog avevano annunciato la distruzione di Porto Rico, della costa occidentale degli Stati Uniti, del Messico, dell’America Centrale e del Sud America. Tutti gli asteroidi in avvicinamento alla Terra potenzialmente pericolosi, secondo la NASA, hanno lo 0.01% di probabilità di colpire la Terra nei prossimi 100 anni.

La stessa University of Central Lancashire ha pubblicato nelle scorse ore una nota in cui si dichiara d’accordo con la NASA: non c’è niente da temere, nessun meteorite si abbatterà sulla Terra e la distruggerà tra il 22 e il 28 settembre prossimo.