Una maestra di San Donato milanese è stata sospesa e indagata per aver insultato alcuni bimbi all’asilo: l’accusa è di maltrattamenti poiché avrebbe vessato una decina di alunni. La donna, intanto, è stata interdetta all’esercizio della professione su ordine del Gip Donatella Banci Buonamici che ha vagliato la su posizione disponendo anche il processo con rito immediato. A costarle caro sono stati alcuni suoi comportamenti oltre a delle frasi piuttosto pesanti rivolte ai piccoli.

Indagata una maestra d’asilo

Dalle indagini, diversamente da quanto accaduto in passato in altre parti d’Italia, non sarebbero emerse violenze fisiche, come botte e percosse nei confronti dei minori. “Mi hai rotto, non ti voglio più in classe!” avrebbe tuonato la maestra – ora sottoposta ad indagine – ad uno dei suoi alunni che, secondo gli inquirenti, sarebbe stato maltrattato dalla donna. Le vittime, dunque, sono bimbi con un’età compresa tra i 3 e i 5 anni.

Bimbi vessati all’asilo

Per gli inquirenti la maestra avrebbe proferito nei loro confronti frasi pesanti e soprattutto li avrebbe spinti, insultati, strattonati e – più in generale – vessati. Comportamento che una maestra d’asilo non può assolutamente tenere al punto che il Gip di San Donato milanese l’ha sospesa chiedendo persino un processo con rito immediato.