In occasione del 450° anniversario della morte di Michelangelo Buonarroti, dal 27 maggio 2014 i Musei Capitolini presentano “1564 – 2014 Michelangelo. Incontrare un artista universale”, il grande evento espositivo che, attraverso alcuni temi cruciali della sua poetica, ripercorrerà la vita e l’opera di questo titano dell’arte. Un percorso segnato da una serie di contrapposti tematici che intendono evidenziare la complessità di ideazione ed esecuzione delle opere di questo “artista universale”, di cui scultura, pittura, architettura e poesia, le quattro discipline che ne resero immortale l’opera, ricostruiranno il percorso artistico ed umano. Il moderno e l’antico, la vita e la morte, la battaglia, la vittoria e la prigionia, la regola e la libertà, l’amore terreno e quello spirituale. Ogni tema, come in uno specchio, sarà analizzato nelle nove sezioni in mostra, ed accompagnato da una selezionatissima scelta di autografi scritti, tra lettere e rime, illuminando di nuove luci le testimonianze di un artista unico.

In mostra capolavori straordinari, tra i quali la Madonna della scala, la Leda e il modello ligneo di San Lorenzo, eccezionalmente prestati da Casa Buonarroti, il controverso Crocifisso del Museo nazionale del Bargello di Firenze, il Cristo Redentore da Bassano Romano, la Caduta di Fetonte dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia, lo Studio di testa di Sibilla Cumana dalla Biblioteca Reale di Torino. Opere rilevanti anche dagli Uffizi di Firenze, dai Musei Vaticani, dall’Albertina di Vienna. Alcuni dei più bei disegni mai realizzati da Michelangelo arriveranno dalla collezione del British Museum di Londra: schizzi e disegni preparatori capaci di sottolineare l’inventiva michelangiolesca, offrendo un prezioso approfondimento sul momento iniziale del processo creativo, fondamentale e determinante per addentrarsi nelle suggestioni del genio della Sistina e del Giudizio Universale.